Granada cosa vedere in un giorno

4

Cosa vedere a Granada in un giorno o in due giorni?

Proseguite la lettura per scoprire una delle più belle città visitate durante il mio viaggio in Andalusia.

Il mio secondo giorno in Andalusia inizia a Malaga dove sono atterrata e dove mi sono fermata per la notte, trovate qui il link se siete interessati a Malaga.

Dopo una colazione non buona quanto cara, di corsa mi dirigo alla stazione degli autobus di Malaga che per fortuna si trova a soli 10 minuti a piedi dal centro.

Da qui mi aspetta l’ autobus per Granada, una delle città da vedere assolutamente in Andalusia!

Nonostante il forte ritardo riesco ad arrivare 10 minuti in anticipo rispetto all’ orario di partenza dell’ autobus Malaga – Granada, ma capisco subito che questo non mi salverà.. Infatti ha fatto un grave errore a rimandare l’acquisto del biglietto, le code sia per gli sportelli che per la biglietteria automatica sono chilometriche, il che mi costringe a fare l’ acquisto a bordo, cosa che vi sconsiglio perché non c’è la certezza che vi facciano prendere il bus, ovviamente se vendono tutti i posti alla biglietteria non vi fanno salire!

Per questa volta la fortuna non si è girata dall’altra parte e riesco a salire a bordo dell’autobus Malaga – Granada.

Il viaggio non è lunghissimo, 1 ora e mezza circa e il costo è di € 11,50.

Arrivata a Granada nella stazione dei bus si respira un aria pesante, mi guardo intorno e capisco a volo che è il caso di alzare i tacchi il prima possibile, decido così di uscire dalla stazione e dopo svariati tentativi di chiedere ai passanti di indicarmi la strada per il centro, desisto e prendo il taxi.

In realtà avrei potuto anche aspettare l’autobus cittadino, ma ero già in ritardo e dovevo quanto prima fare il check-in alla pensione e correre all’ Alhambra, in quanto il mio biglietto d’entrata era per le 14:00.

Cerchi un hotel a Granada? Da un' occhiata alle offerte!

 

Per la questione biglietti Alhambra di Granada devo spendere qualche parola, perché per quanto mi riguarda mi sono documentata il più possibile con le ricerche online, ma la questione non era molto chiara!

    • Il numero dei biglietti giornalieri per l’ Alhambra è limitato in quanto patrimonio dell’ UNESCO
    • I biglietti per l’Alhambra di Granada vanno prenotati il largo anticipo (un mese non basta)!
    • Se non ci sono più i biglietti Normali, non disperate! Se siete disposti a spendere €5 in più potete acquistare i biglietti Alhambra General Life, Palazzi Nazaries e la Fundación Rodríguez Acosta come ho fatto io garantendovi l’ entrata!
    • Il mio biglietto per visitare l’Alhambra, come detto, è per le 2pm, per cui dopo un super speed check in alla pensione Hostal Bocanegra (€ 20 a notte, doppia con bagno privato) e in tutta fretta mi dirigo verso la mia meta, anche se la strada è tutta in salita! 

Arrivati in cima mi sono diretta alla biglietteria dove ho dovuto mostrare la copia della ricevuta dell’ acquisto dei biglietti e la carta di debito che ho utilizzato e mi hanno consegnato i biglietti!

Ora quello che manca è solo entrare!

Una volta dentro, lo spettacolo è assicurato, i miei occhi si sono riempiti di tanta bellezza, a volte ho avuto la sensazione di non saper dove guardare, ero certa che guardando in una direzione avrei perso qualcos’altro..

Granada e Alhambra

Granada e Alhambra

L’ Alhambra è una delle meraviglie del mondo e soprattutto una delle cose dell’Andalusia assolutamente da non perdere!

Giardini Alhambra e Fontane

Granada-Alhambra-fontane

I giardini dell’Alhambra sono qualcosa che difficilmente dimenticherete, il profumo dei fiori d’arancio che nel mese d’Aprile inebria tutti i sensi, la vista sull’ Albayzin e sulla Sierra Nevada coperta ancora di neve, i palazzi Nazaries e lo stile moresco vi faranno innamorare di questo posto!

Palazzi Nazaries Alhambra Granada

Alhambra-Palazzi-Nazaries-Granada

A proposito dei palazzi Nazaries in stile moresco devo dire che mi hanno colpito in modo particolare, la loro bellezza è qualcosa di ineguagliabile e da preservare!

Per la visita completa ci vogliono almeno 4 ore, e soprattutto bisogna armarsi di tanta pazienza, il numero dei visitatori è impressionante!

Granada Albayzin Vista AlhambraGranada Albayzin Vista Alhambra 

Ma anche il Palazzo di Carlo V e l’Alcazaba sono meraviglie appartenenti allo stesso nucleo, due mondi così divisi, ma qui magicamente uniti in un unico destino, qualcosa che in nessun altra parte del mondo troverete!

Granada – Alcazaba Granada-Alcazaba-Miraduro-San-Nicola

Dopo tutto questo vagare e passeggiare tra queste meraviglie si fa sentire la fame, per cui decido di saltare la visita alla Fondazione Rodriguez Acosta e inizio la mia discesa in città!

Ma cosa mangiare a Granada di veloce e soprattutto dove?

Bene, arrivata ai piedi dell’ Albayzin noto un posto molto carino per una tapas volante e soprattutto pieno di gente locale, e timidamente entro!

Che spettacolo!!!

Ordino una birra al costo di € 1,20 ed ecco una sorpresa, una tapas in omaggio, e non una ciofeca (come mi aspettavo) ma una deliziosa tapas tipica di Granada: un panino farcito con “Carne en sugo” molto speziata ma semplicemente troppo buona, tanto da chiedere il bis!

Se andate a Granada assolutamente dovete provarla!

Inutile dire che non è stata la sola tapas della giornata e non l’unica birra!!

Un’altra tapas tipica di Granada è quella con le fave, anche se non eccezionale come l’altra comunque molto buona!

Ricordatevi di buttare fazzoletti sporchi e avanzi a terra, a Granada è cattiva educazione lasciarli sul bancone o nel piatto!!!

Dopo la rifocillata decido di visitare la parte barocca della città di Granada, tanto per intenderci nei pressi della Cattedrale e del mercato, pieno di ristoranti e locali molto carini dove vi tornerò per cena!

Se non è la prima volta che leggete dei miei viaggi, sapete ormai che amo perdermi per i vicoli delle città, mescolarmi ai locali, fermarmi a parlare con gli anziani, semplicemente cercare di catturare l’essenza della città, ed è cosi che ho speso la mia serata a Granada!

Si è fatto sera, e l’ora della cena si avvicina, dovendo scegliere in base all’istinto opto per un ristorante tipico del posto, poco fashion, ma pieno di famiglie del posto, e ancora una volta, scelta giusta!

Anche se potrebbe risultarvi strano a Granada si mangia molto bene il pesce, ed i costi sono i più bassi di tutta l’ Andalusia!

La giornata è stata davvero stancante per questo motivo scelgo di tornare alla pensione per una bella dormita, domani mi aspetta un’altra giornata piena!

Pensando ancora alle meraviglie viste oggi, stanchissima mi addormento!

Alhambra Granada Fontana Leoni

Alhambra Granada Fontana Leoni

Alhambra Granada SpagnaAlhambra Granada Spagna

Alhambra Palazzi Nazaries GranadaAlhambra Palazzi Nazaries Granada

Giorno 3 Viaggio in Andalusia

Il mio terzo giorno in Andalusia inizia molto presto, sveglia alla 7 così da poter fare una colazione abbondante e energica per affrontare bene la giornata!

Una delle priorità della giornata è visitare l’ Albayzin con i suoi bazar per arrivare al Mirador di San Nicolas dove si gode una meravigliosa vista dell’ Alhambra con lo sfondo della Sierra Nevada, sicuramente questa è una delle cose da fare a Granada!

Granada Alcazaba Miraduro San NicolaGranada Alcazaba Miraduro San Nicola

Granada Alhambra vista San NicolasGranada Alhambra vista san nicolas

La seconda cosa da vedere in un giorno a Granada e che non voglio perdermi è la visita alla Cattedrale di Granada famosissima per la sua bellezza e per contenere nella sua cripta il mausoleo funerario dei “Sovrani Cattolici” Isabella I Di Castiglia e il Re Ferdinando V d’ Aragona , opera dell’ artista Domenico Fancelli.

Cappella Reale GranadaCappella Reale Granada

La cattedrale di Granada mi ha lasciata senza parole, monumentale e sfarzosa, così in contrasto con la parte araba della città, barocca e imponente.

Cattedrale GranadaCattedrale Granada

La cattedrale fu voluta dalla devota e cattolica Regina Isabella e il Re Ferdinando V.

Granada fu molto importante per questi due regnanti in quanto tutti gli sforzi dei secoli precedenti per la realizzazione della Riconquista terminano con la presa della città.

Questi due sovrani sono stati i più importanti della storia della Spagna, è grazie al loro matrimonio e all’unificazione dei loro regni insieme alla riconquista se oggi esiste la Spagna, così come la conosciamo, lo scopo della loro esistenza è stata la riunificazione sotto una sola corona tutti i territori e soprattutto sotto un unica fede religiosa, quella cattolica.

E non è un caso che i Reali più Cattolici di tutta la storia Spagnola abbiano scelto Granada per la loro sepoltura, Granada, il cuore della dominazione Araba e Islamica, l’ultimo baluardo della grande conquista dei mori su territorio spagnolo, questo proprio a sottolineare il passaggio forte ed inequivocabile tra le due culture.

Fortunatamente hanno avuto anche la lungimiranza di custodire un tesoro così grande per importanza e bellezza lasciato dalla cultura araba in Andalusia, l’ Alhambra.

Ma questo non fu l’unica impresa di questo regno, ottennero alleanze importanti con Portogallo, Regno Unito e Austria grazie ai matrimoni dei figli, e da qui posero le basi per la propagazione della cultura spagnola grazie alla scoperta dell’ America ad opera di Cristoforo Colombo.

Nei pressi della Cattedrale vi so trova il mercato di Granada, come tutti i mercati spagnoli è al coperto, dove vi si trova di tutto, ma in questa città mi ha stupito la grande varietà di spezie, che troverete tutto sommato ad ogni angolo, quindi se vi state chiedendo cosa comprare a Granada da portare con voi sicuramente le spezie sono un ottima scelta o potete scegliere di portare con voi qualche oggetto realizzato seguendo la tradizione degli artigiani arabi che ancora si tramanda a Granada e che realizzano bellissimi pezzi intarsiando il legno.

Cosa Comprare a Granada SpezieCosa Comprare a Granada Spezie

Tornando alla mia visita a Granada, purtroppo è già arrivata l’ora di un pranzo veloce e di incamminarsi per la stazione, Cordoba mi sta aspettando!

Vi anticipo che per arrivare a Cordoba da Granada in autobus risulta essere l’unica e sola soluzione offerta dal trasporto pubblico, in alternativa taxi o auto.

Il costo del biglietto Granada – Cordoba è di € 14,84 e dura circa 2 ore e 30 minuti, la compagnia che ho utilizzato è Alsa (www.alsa.es).

Purtroppo al mio arrivo il meteo ha deciso di non essermi favorevole, piove, piove e piove…

Non ho avuto scelta, avevo bisogno del taxi che mi portasse in hotel velocemente, un emicrania fortissima mi costringe ad un paio d’ore di stop per poi uscire a cena e fare un giro di perlustrazione per la cittadina di Cordoba!

Ma di questo ve ne parlerò prossimamente, in un articolo dedicato.

Per ora vi ringrazio per la lettura su Granada cosa vedere in un giorno o poche ore, se l’articolo vi è piaciuto o se avete domande lasciate pure un commento!

 

 

Share.

About Author

Maria Mazzeo è fondatrice ed editrice di Viaggiare Cosi il sito di viaggi. Artista e fotografa freelance basata tra Roma, Londra, Barcellona. Una donna ambiziosa che ha creato dal nulla il blog Viaggiare Cosi per documentare in maniera personale e professionale i propri viaggi, in modo informale e soprattutto onesto. Ha visitato hotel lussuosi ma anche ostelli in viaggi indipendenti in Europa tra cui Francia, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Germania, Austria, Grecia e costantemente impegnata ad organizzare la prossima avventura!

4 commenti

  1. in effetti nel sito on line non e’ molto chiaro.vorrei sapere se i biglietti Alhambra General Life, Palazzi Nazaries e la Fundación Rodríguez Acosta comprendono anche i giardini?

  2. A Sacromonte si pu partecipare a spettacoli di Flamenco che durano tutta la notte e visitare il Museo delle grotte del Sacromonte dove vedere gli interni delle grotte e conoscere la storia affascinante del quartiere.

Leave A Reply

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com