Top
weekend_a_Lisbona

In un weekend a Lisbona cosa vedere e dove mangiare?

Weekend a Lisbona cosa vedere nella capitale europea dall’ anima Latina, malinconica terra del fado e dagli affascinanti colori delle sue maioliche.

Accogliente e pittoresca con i suoi imponenti quartieri mostra ai visitatori il glorioso passato di un popolo di colonizzatori e tutta la modernità e dinamicità di una città cosmopolita.

Secondo la leggenda Lisbona fu fondata da Ulisse, fece parte dell’ impero romano come testimoniano le rovine del teatro ad Alfama, per poi essere conquistata dai Mori nel 714 dc.

Solo nel 1147 Lisbona fu conquistata dal re Dom Alfonso Henriques che ne fece diventare la residenza della famiglia reale fino a raggiungere il massimo splendore del secolo XV e XVI dove il Portogallo iniziò la campagna di esplorazione trasformandosi così in popolo di conquistatori. Tra questi come non ricordare Vasco da Gama per la scoperta della rotta per le Indie. Con la caduta della monarchia diventa capitale della Repubblica, ma l’avvento del fascismo e la crisi economica hanno impoverito questa meravigliosa città.

Scopriamo insieme la capitale del Portogallo e i suoi tesori con questa mini guida su Lisbona, elencando le migliori cose da vedere a Lisbona.

Come arrivare a Lisbona?

Lisbona dispone di un aeroporto servito dalle maggiori compagnie aeree, nazionali e low-cost. Uvolo low cost per Lisbona  può essere prenotato intorno a 5 settimane prima della partenza così come suggerito anche da skyscanner.net. L’aeroporto cittadino si trova vicino al centro città, ed è raggiungibile sia con la metropolitana (al costo di € 1,40) che in autobus (€ 2,60) o in taxi ( circa € 10).

Weekend a Lisbona cosa vedere

Il quartiere di Alfama possiamo dire che sia il quartiere più turistico di Lisbona ed è il più antico quartiere della città. Il suo nome ha origini arabe, e si ritiene che significhi “calde fontane” o “bagni“.

Quartiere Alfama Lisbona

 

In questo quartiere è possibile visitare il Castelo de Sao Jorge, la cattedrale di Lisbona, il convento di Graca, il monastero de Sao Vincente de Fora, la chiesa barocca di S. Engracia e il Miradouro de Santa Luzia.

Castello di San Giorgio ( Castelo de Sao Jorge) è una delle principali attrazioni della città oltre che una delle prime e più importanti costruzioni del luogo.

Castello di San Giorgio, weekend a Lisbona cosa vedere

Secondo la leggenda il Castelo de Sao Jorge fu liberato dai Mori grazie ad un cavaliere crociato Martin Moniz che grazie al suo sacrificio permise ai cristiani di entrare e impossessarsi del castello. Si racconta, infatti, che fu lui ad accorgersi che una delle porte del castello era aperta e impedì la sua chiusura con il suo corpo. In realtà fu nel 1147 che il Re Dom Alfonso Enrico con l’aiuto  dei cavalieri crociati riuscì a liberare il castello e la città di Lisbona che divennero poi sede del palazzo reale nel 1255.

Il nome attuale di Castelo de Sao Jorge si deve al Re Giovanni I e sua moglie molto devoti al Santo tanto da rinominare il castello in suo onore. Dopo il terremoto del 1531 che lo danneggiò gravemente esso vide un lento e inesorabile abbandono. Fu solo negli anni ’40 dello scorso secolo che iniziò una seria opera di rinnovamento consentendogli una giusta e dovuta gloria. La sua architettura è quadrata ed essa era in passato circondata dalle mura di cinta che andavano a formare una cittadella.

Sulla collinetta a Nord Est si può ammirare il castello medioevale di forma rettangolare circondato da ben 12 torri. A Sud Est vi si trovano delle mura basse chiamate barbacane messi a protezione del castello. Mentre a nord ed ovest la natura ha provveduto alla sua protezione grazie alla collina.

Weekend a Lisbona Cosa Vedere: Cattedrale Sè

cattedrale di lisbona

 

La Cattedrale di Lisbona conosciuta come Cattedrale Sè è la più antica chiesa cattolica romana della capitale del Portogallo fondata nel 1147 dopo la dominazione dei Mori.

È sopravvissuta ai terremoti che l’ hanno colpita nel corso dei secoli fino ad assumere lo stile che possiamo ammirare ora. La sua costruzione su quella che era in passato una moschea è oggi un luogo di pace e tranquillità.

Convento Graca e Miradouro da Graca si trovano nel quartiere di Alfama, il convento e la chiesa di Graca risalgono al XIII secolo, che era disposta su tre navate, ma il terremoto del 1755 la danneggiò al punto che non poteva che essere ricostruita, questa volta, con una sola navata. Oggi è possibile visitare la chiesa di Graca che è aperta al pubblico ma non il convento.

Tram 28, Miradouro da Graca & Mercato Feira da Ladra

 

Con il famoso Tram 28 il Martedì e il Sabato è possibile raggiungere il mercato Feira da Ladra, che si trova anch’ esso nel quartiere Alfama. Mentre dal Miradouro da Graca è possibile godersi una delle viste più belle della città!

Con l’ Electrico 28 è possibile fare il giro di tutta la città, la fermata migliore dove salire a bordo è quella di Martim Moniz.

 Un consiglio, state attenti ai borseggiatori!

 

Il mercato Feira da Ladra che si trova al Campo de Santa Clara è aperto dalle 9.00 alle 6.00.

È raggiungibile con l’ Electrico 28, conviene scendere alla fermata Voz Operario. Vi si trova davvero di tutto, dagli oggetti usati ad oggetti dì antiquariato.

Alle spalle vi si trova il Pantheon di Lisbona visibile da tutta la città con la sua cupola Bianca. Fu fondata nel XV secolo ma fu completamente distrutta. L’ entrata ha un costo di 3 € circa ma la domenica l’ingresso è gratuito fino alle 14.00.

Weekend a Lisbona Cosa Vedere: Pantheon

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una delle meraviglie di Lisbona è il Monasteiro dos Jeronimos, sito Unesco dal 1983 mostra un età gloriosa del Portogallo. La sua costruzione ha impegnato circa 70 anni di lavoro continuo, finanziata da Manuel I e progettata da Diogo de Boitaca. Questo monastero è stato costruito per ospitare un ordine di monaci, di San Geronimo, i quali si dedicarono per ben quattro secoli a confortare i marinai e pregare per l’ anima del Re.

 

La sua architettura è stravagante nelle decorazioni e negli ornamenti in uno stile rinascimentale – gotico. Fu commissionata per celebrare Vasco de Gama (sepolto sotto l’organo della chiesa) e la scoperta della rotta per l’Oriente.

 

Forse quello che più rapisce l’occhio del visitatore è la chiesa e il suo chiostro. 

La prima domenica del mese l’ entrata è gratuita, per tutti gli altri giorni il biglietto cumulativo con la Torre di Belém costa 10€.

 

Torre di Belem, weekend a Lisbona cosa vedere

torre di Belem

 

La Torre di Belem situata nell’ omonimo quartiere è anch’ esso sito UNESCO. Fu progettata da Francisco de Arruda nel 1515 e venne posta a difesa della città sul Tejo. La Torre di Belem sorprende per il suo colore grigio perla, e il suo stile particolare (manuelino).

Piazza da Figueira, weekend a Lisbona cosa vedere

La piazza ridente, Praca da Figueira, è di un bianco splendente e brulicante di vita, pieno di caffè e locali di lusso dove fermarsi per una breve sosta e godersi una splendida vista del castello.

Monastero di Sao Vicente de Fora, weekend a Lisbona cosa vedere

Il Monastero di Sao Vicente de Fora situato nel quartiere Graca fu costruito nel 1147 e si può affermare che è una delle più belle chiese di Lisbona. Il Monastero venne restaurato nel 1600 dal grande maestro Filippo Terzi, ma nel 1755 il terremoto distrusse la sua cupola facendola crollare sui fedeli.

La chiesa è un tripudio di azulejos bianchi e azzurri, che rivestono quasi tutte le pareti, esaltando la sinuosità delle linee architettoniche fino ai candidi chiostri e al primo piano.

È possibile visitare una straordinaria collezione di pannelli decorativi che illustrano le favole di La Fontaine, comprese quelle della volpe scaltra e del lupo famelico.

Una curiosità: Sotto la sacrestia in marmo sono custodite le tombe dei crociati, particolare la scultura raffigurante una donna in lacrime avvolta in un mantello, che veglia senza posa il lugubre mausoleo.

Tenete la macchina fotografica a portata di mano per immortalare le vedute che si godono dalla torre, una delle belle viste della città!

Cosa mangiare a Lisbona: cibo e bibite

cosa mangiare a lisbona

Pasteis de Belem

 

I Pasteis de Belem sono sicuramente i dolci più conosciuti della pasticceria portoghese. A Lisbona potrete assaggiare i più buoni, fatti secondo l’ antica ricetta dei Monaci di Belem segretamente custodita. La pasticceria più famosa si trova nel quartiere di Belem e prende il nome dal suo prodotto principale.

Troverete in ogni bar anche i Pasteis de Bacalhau, Pao com Chourico e Pataniscas de Bacalhau, tutti davvero ottimi!

Migliori ristoranti Lisbona:
  • Cafe a Brasileira
  • Casa Brasilera
  • Unica fabrica Pasteis de Belem
  • Martinho de Arcada

 

Seo Content Writer & Wordpress Expert amante dei viaggi e del mondo!

lascia un commento